Colpire il porcellum con il mattarellum

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Colpire il porcellum con il mattarellum

Messaggio  zeno.gobetti il Lun Mag 11, 2009 10:17 pm

Certo, è noto che i radicali non abbiano una grande simpatia per il vecchio sistema elettorale detto "mattarellum". Ma senza dubbio quel sistema elettorale lasciava una maggiore capacità di scelta dell'elettore del vituperato (persino dal suo creatore) "porcellum".
L'anno scorso una parte del PD (una parte di ex ds) e molti di AN, appoggiarono l'iniziativa del prof. Guzzetta, portando le firme necessarie per tre referendum abrogativi. Questi quesiti cambiano molto poco (se non in peggio) l'attuale legge elettorale. Di fronte ai quesiti i radicali hanno costituito un comitato del NO. In questi giorni però sta circolando la proposta del Sen. Stefano Ceccanti. L'idea è molto semplice. Fare una legge con un solo articolo che abroghi l'attuale legge elettorale ripristinando in toto la precedente. I tempi tecnici ci sono per farlo.
Di sicuro non mi piace il tempismo. Si poteva proporre molto prima, ma probabilmente il timore del referendum ha reso fattibile un progetto forse troppo complesso prima.
In ogni caso mi chiedo, perchè da radicali non appoggiamo questa proposta?

per info: http://www.ceccanti.ilcannocchiale.it/

zeno.gobetti

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 11.05.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire il porcellum con il mattarellum

Messaggio  a.licheri il Lun Mag 11, 2009 10:50 pm

Non sarebbe un atto di pirateria nei confronti di coloro che hanno firmato quei referendum (peraltro pessimi, a parte quello sulle candidature multiple)?

Mi stupirei se i radicali appoggiassero qualcosa del genere.

a.licheri

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 11.05.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

appoggerei ...

Messaggio  ANTONIO CORAPI il Lun Mag 11, 2009 10:53 pm

appoggerei ...
sicuramente una legge elettorale di un solo articolo con un preambolo che abroghi ogni legge elettorale precedente
con un articolo che riproponga in modo trasparente i diritti costituzionali ma con un applicativo della trasparenza:
accesso (si riconduce al METODO) finanziamento (si riconduce alla RICERCA SCIENTIFICA) propaganda (si riconduce
alla USABILITA' del TERRITORIO) ... lasciando perdere "porcellum" e "matterellum" in quanto DOPO e non PRIMA si
realizzano le COALIZIONI ... con una precisa attenzione TEMPORALE che era specialmente DISATTESA nella PRIMA
REPUBBLICA: le COALIZIONI GOVERNATIVE tranquillamente potevano andare in crisi ma questo era denuncia di scarsa
tenuta del PROGRAMMA ISTITUZIONALE ... è qui che purtroppo falliscono tutti i governi di prima e di seconda repubblica:
mancanza di tenuta del PROGRAMMA ISTITUZIONALE ... e questo perchè manca un PIANO DI COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE
ANCHE NEL GOVERNO ATTUALE ... ed è la E_GOVERNANCE che non c'è il luogo della META SOCIALE DIGITALE a cui non subentra
nessun approccio da parte della attuale opposizone ... è questo il problema attuale non solo italiano e neppure solo europeo ma
globale ... manca una E_GOVERNANCE globale ... ma ancora di più mi fa rabbia e lo dico chiaro che la migliore governance è
la twenty-years generation che non si consuma ad "INTERNET_INVENTARE" un nuovo modo d'esser ancorchè fare il politico

ANTONIO CORAPI

Numero di messaggi : 11
Data d'iscrizione : 10.05.09
Età : 65
Località : Villa Santo Stefano

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire il porcellum con il mattarellum

Messaggio  zeno.gobetti il Lun Mag 11, 2009 11:22 pm

Certamente non entusiasma anche me fare una leggina per evitare un referendum. Ma è costituzionalmente consentito farlo se si "supera" il quesito referendario. Chi firma una proposta di referendum può semplicemente ritenere rilevante, ovvero meritevole di essere oggetto di referendum, un determinato problema, non necessariamente condividere l'approvazione del quesito. Non esiste una voltà dei firmatari e,in ogni caso, tale volontà è comunque meno rilevante di quella di un referendum già votato.
In realtà il "porcellum" era chiaramente contrario allo spirito del referendum del 93. Abrogarlo significa essere in linea con una volontà referendaria manifesta.

zeno.gobetti

Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 11.05.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire il porcellum con il mattarellum

Messaggio  a.licheri il Mar Mag 12, 2009 12:11 am

Penso che "si superi" un quesito se si fa una legge che va incontro a ciò che esso chiede, e non mi pare che questo avvenga. Il mattarellum è molto diverso dalla legge che verrebbe fuori da una vittoria dei Sì nei referendum che incombono.

Il porcellum sarà anche contro lo spirito del referendum del '93, però c'è già da un po', e questi le firme ormai le hanno raccolte. Non so, non sono convinto.

E dire che Stefano Ceccanti fa parte del comitato promotore del referendum...

a.licheri

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 11.05.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Colpire il porcellum con il mattarellum

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum